O O O O O O O O

Versiliadanza | Giulio D’Anna

OOOOOOOO

Ideazione, direzione e coreografia Giulio D’Anna
Co-creazione e interpretazione Francesco Barba, Mees Borgman, Lana Coporda, Tiana Hemlock-Yensen, Anastasiia Li­ubchenko, Pavlos Marios Ktoridis, Maciej Sado e Isadora Tomasi
Contributi creativi SiegerBalfon, Alondra Castellanos Arreola, Loes Schaap, Luca Hillen e Driek Voskens
Light design Grace Morales
Vocal coach Marcello Zempt
Drammaturgia Giulio D’Anna e Justa ter Haar
Produzione Giulio D’Anna e Agnese Rosati
Prodotto da Rete Anticorpi XL (Premio CollaborAction 2013), Amsterdamse Hogeschool voor de Kusten, Dansateliers di Rotterdam e Versiliadanza
In collaborazione con Civitanova Casa della Danza (progetto di Civitanova Danza e AMAT)

O O O O O O O O è un progetto di teatro danza ispirato al Museo delle relazioni interrotte (The Museum of bro­kenrelationship) di Zagabria e, come per il museo, orbita attorno al tema delle relazioni fallite e le loro rovine. Il materiale presentato è generato dal Curriculum Vitae dei performer e da dati statistici europei. Even­ti e informazioni personali di ogni vita coinvolta nello spettacolo sono stati investigati. Ai perform­ers è stato chiesto di articolare verbalmente e fisicamente memorie ed esperienze di intimità danneggiata.Il desiderio di condividere ricordi personali, sfidando il senso comune di ciò che è considerato confortevole e so­cialmente adeguato, ha guidato il processo alla creazione di una serie di documenti viventi che rendono giustizia a emozioni che non possono essere tradotte a parole. I performer hanno abbracciato l’idea di esporre i propri sentimenti e memorie come atto rituale, una cerimonia catartica. Può la loro espressione essere quindi fonte d’ispirazione per la nostra ricerca personale e rafforzare la nostra credenza in qualcosa di più significativo della sofferenza casuale?
O O O O O O O O è uno specchio dello stato sentimentale dei giovani adulti europei. Una sor­ta di musical postmoderno che si ripropone di offrire un momento di autoidentificazione e riflessione.

PROGETTO VINCITORE DEL PREMIO ANTICORPI XL COLLABORACTION 2013

Comments are closed.