Leonardo Diana

leo

Tra i suoi insegnanti: Angela Torriani Evangelisti, Simona Bucci, Paolo Mereu, Charlotte Zerbey, Alessandro Certini, Jacqueline Davenport, Susan Barnet, Eugenio Scigliano e Aurora Benelli. Ha inoltre partecipato a laboratori con Franco Di Francescantonio, Gabriella Bartolomei, Carolyn Carlson, SusanneLinke, Richard Haisma, Julien Hamilton, Micha Van Hoecke, Beatrice Libonati e Tanya Khabarova. Per cinque anni segue un corso di perfezionamento per danzatori contemporanei, tecnica Nikolais, diretto da Simona Bucci e Paolo Mereu e studia tecnica release e contact improvvisation con Charlotte Zerbey e Alessandro Certini.

Nel 2005 si diploma in scenografia presso l’Accademia di Belle Arti di Firenze.

Dal 2003 lavora come danzatore e, dal 2006, come coreografo con la Compagnia Versiliadanza diretta da Angela Torriani Evangelisti. Nell’estate e autunno 2004 prende parte alla produzione di Versiliadanza Assaggi di Potere – Macht Das Was?, coreografie di Susanne Linke. Nello stesso anno presenta una video-performance all’inaugurazione del nuovo Centro d’arte contemporanea Quarter di Firenze.

Nel 2007 inizia la collaborazione con i musicisti AirChamber3 con i quali mette in scena il suo primo lavoro coreografico Verso la Luce nell’ambito di Moving_Movimento, un progetto di Fabbrica Europa di Firenze, spettacolo che presenta in vari festival, sia in Italia che all’estero. Nel 2008 collabora, come danzatore, alla coproduzione di Versiliadanza con la compagnia Small Theatre di Yerevan (Armenia) 7th Senses.  Prima coproduzione tra Italia e Armenia sostenuta dal Ministero della Cultura armeno, Ambasciata Italiana, Ministero degli Affari Esteri. Sempre nel 2008 danza nella creazione Florenz CLIP di Urs Dietrich, produzione Versiliadanza 2008.
Dal 2004 fa anche parte della compagnia di Teatro di Figura Porte Girevoli diretta da Claudio Cinelli con cui mette in scena vari spettacoli in Italia e all’estero.

Nel 2009 lavora come danzatore nella compagnia del Teatro stabile di Bremen, in Germania, sotto la direzione artistica del coreografo Urs Dietrich prendendo parte allo spettacolo Dividendo, con le coreografie dello stesso e alla produzione dello spettacolo Double lives, coreografie di Tero Saarinen.

Nel 2011 e 2012 viene selezionato come finalista del Premio Equilibrio per la Danza di Roma con i suoi progetti coreografici E l’Uomo creò Se stesso e Naufragi e in seguito invitato ai Festival internazionali Fabbrica Europa di Firenze e Festival Lunatica di Massa Carrara. Partecipa inoltre alla Vetrina Anticorpi di Ravenna col suo assolo Verso la Luce che viene presentato in varie piazze italiane ed estere.
Nel 2012 mette in scena il suo primo spettacolo di insieme “La Porta del Mare”, una produzione di Versiliadanza per 3 danzatrici e 2 musicisti.
Nel 2013 è finalista del premio “Ne(x)twork” con lo spettacolo “Save the World”.
Nel 2013 fonda, insieme ad altri giovani artisti, il collettivo CLAK-Teatro Contagi con il quale mette in scena lo spettacolo “Zona Interattiva” sull’interazione tra danza, musica e nuove tecnologie.
Nel 2014 crea “Incontri”, un duo di improvvisazione insieme al Maestro Danilo Rea.

Nel biennio 2015-2016 lavora alla creazione di 3 nuovi spettacoli all’interno di un progetto sul “narcisismo” e su la figura di “Narciso”: un “solo” REFLECTING (sul Mito di Narciso), NARCISO_IO, un duo insieme alla coreografa Marta Bevilacqua della Compagnia Arearea di Udine e LADY BODY, uno spettacolo per 7 danzatrici, risultato di un periodo di formazione all’interno del progetto di Versiliadanza “Laborazione”.

Ad ottobre 2017 debutta il suo nuovo spettacolo “EGON – Introspettiva da Klimt a Schiele”, ispirato alla poetica dei due pittori, un progetto multidisciplinare che vedrà coinvolti 4 danzatori, 2 videoartisti e musiche originali.

Nell’estate 2018 debutta con un riallestimento, in versione “site specific” dello spettacolo EGON, con il supporto di Nicola Buttari per le scenografie virtuali e la musica dal vivo di Andrea e Luca Serrapiglio.

 

Comments are closed.