DIECI ANNI DI 7th SENSE
7th Sense è la prima coproduzione teatrale tra Italia e Armenia realizzata nel 2008 da Small Theatre/NCA e Versiliadanza grazie al sostegno del Ministero della Cultura Armeno, MAECI, Ambasciata d’Italia a Yerevan, Consolato italiano a Gyumri. Lo spettacolo è ispirato dal famoso “Libro delle Lamentazioni” di Gregorio di Narek poeta, filosofo e figura di riferimento della cultura e della spiritualità armena.
Versiliadanza e Small Theatre dedicano a questo decimo anniversario una serie di eventi tra teatro, danza, incontri e mostre nell’ambito della SETTIMANA DELLA LINGUA ITALIANA NEL MONDO in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia in Armenia e il MAECI. Dieci anni che si distinguono per un profondo scambio e cooperazione tra due paesi e due realtà teatrali che hanno permesso la presenza e l’ospitalità a Yerevan e Gyumri di molti artisti, docenti ed esperti italiani del mondo della cultura e delle arti contemporanee e la presenza della Compagnia armena in prestigiosi Festival e Teatri italiani.
In questa occasione oltre a 7th Sense sarà realizzato da Patrizia de Bari e Tuccio Guicciardini, direttori della Compagnia Giardino Chiuso, il riallestimento della creazione Macchine con testi di Sebastiano Vassalli, interpretati dai giovani attori e danzatori dello Small Theatre/NCA impegnati anche nella coreografia Suggestion di Angela Torriani Evangelisti . Nel 2018 ricorre anche il Millenario Basilica di San Miniato al Monte di Firenze dedicata al martire armeno (Minas). A questo importante evento è dedicata la mostra fotografica San Miniato al Monte. Mille anni di luce di Andrea Ulivi quale ideale ponte tra Italia e Armenia.
 

Comments are closed.